FONDO ASILO, MIGRAZIONE E INTEGRAZIONE (FAMI) 2014-2020

Obiettivo Specifico “2. Integrazione / Migrazione legale” – Obiettivo Nazionale “ON 3 – Capacity building – lett m) – Scambio di buone pratiche – inclusione sociale ed economica SM”

Nome:

Gëzim

Cognome:

Hajdari

Mio Ulisse, / è il ventiduesimo inverno che navighi nei mari bui dell’esilio, / circondato dai canti mortali delle Sirene, / lontano dalle città deturpate della tua Albania / che divora i propri figli come Medea, avvolto da sconfitte, dolori, fame e solitudine.

Poeta riconosciuto internazionalmente, esponente politico e giornalista d’opposizione in Albania, dove è stato molto attivo contro il governo di Enver Hoxha, dal 1992 è emigrato in Italia. Bilingue, ha studiato Lettere Albanesi all’Università “A. Xhuvani” di Elbasan e Lettere Moderne a “La Sapienza” di Roma. Ha pubblicato numerose raccolte di poesie e ha scritto anche libri di viaggio e saggi. Vincitore di numerosi premi letterari, si è distinto per il fatto di avere, già nel 1997, ottenuto un riconoscimento non riservato alla poesia migrante, il Premio Montale. È presidente del Centro Internazionale Eugenio Montale. Dirige la collana di poesia “Erranze” per l’editore Ensemble di Roma.

Città di residenza:

Roma

Nazionalità di origine:

Albanese

Lingua madre:

Albanese

Lingua di scolarizzazione:

Albanese, Italiano

Primo/a migrante

Attività prevalente nel campo della scrittura:

Attività letteraria

Genere/i praticato/i:

Narrativa, poesia

Bibliografia:

Delta del tuo fiume / Grykë e lumit tënd, Edizioni Ensemble, Roma 2015; Evviva il canto del gallo nel villaggio comunista/ Rroftë kënga e gjelit në fshatin komunist (con testo albanese a fronte), Besa, Salento 2013; I canti dei nizam/ Këngët e nizamit ( I canti lirici orali dell’800, con testo albanese a fronte), Besa, Salento 2012; Nur. Eresia e besa/ Nur. Herezia dhe besa, Ensemble, Roma 2012; Corpo presente/ Trup i pranishëm, Besa, Salento 2011 ed Edizioni Controluce, 2018; Poezi të zgjedhura 1990 – 2007 (versione in lingua albanese di Poesie scelte), Besa, Salento 2008; Poesie scelte 1990 – 2015, Edizioni Controluce, 2015; Poesie scelte 1990 – 2007, Besa, Salento 2008, 2008, 2014; Peligòrga/ Peligorga, Besa, Salento 2007; Poema dell’esilio/ Poema e mërgimit, Fara Editore, Rimini 2005; Maldiluna/ Dhimbjehëne, Besa, Salento 2005 e 2007; Spine Nere/ Gjëmba të zinj, Besa, Salento 2004 e 2005; Stigmate/ Vragë, Besa, 2002, Besa, Salento 2006 e 2016; Erbamara/ Barihidhët, Fara Editore, Rimini 2001; Antologia della pioggia/ Antologjia e shiut, Fara Editore, Rimini 2000; Pietre al confine, Associazione Culturale “E-senza” Metrica”, Comune di Ancona, 1998. A cura di Massimiliano Martolini. Con una intervista all’autore di Maria Grazia Maiorino e di Valerio Cuccaroni; Sassi controvento/ Gurë kundërerës, Laboratorio delle Arti 1995; Ombra di cane/ Hije qeni, Dismisuratesti 1993, Supplemento al n.110 di Dismisura.

Premi

  • 1996 – EkseTra (Rimini)
  • 1997 – Eugenio Montale (Roma)
  • 1999 – Fratellanza nel mondo (Potenza)
  • 2000 – Trieste EtniePoesie (Trieste)
  • 2000 – Scritture di Frontiera – Umberto Saba (Trieste)
  • 2000 – Dario Bellezza (Roma)
  • 2000 – Grotteria (Reggio Calabria)
  • 2003 – Ciociaria (Fiuggi)
  • 2005 – Popoli in cammino (Milano)
  • 2006 – Multietnicità (Roma)
  • 2007 – Piccola Editoria di Qualità (Chiari)
  • 2011 – Vittorio Bodini (Minervino – Lecce)
  • 2016 – Guido Gozzano (Terzo – Alessandria)
  • 2016 – Sulle orme di Léopold Sédar Senghor (Milano).

Condividi:

Follow by Email
Facebook
Twitter

 

Vuoi segnalarci novità, uscite editoriali, concorsi o iniziative dal mondo delle scritture migranti?

Scrivici a info@words4link.it